Non c'è nulla come una sfida che faccia uscire ciò che di meglio c'è in un uomo

Sean Connery

La sicurezza in azienda a tutela del tuo business

Quando un’azienda trasferisce la propria manifattura oltre i confini nazionali, attraverso l’apertura di siti produttivi e uffici, deve affrontare quotidianamente una serie di sfide derivanti dalla poco approfondita conoscenza del quadro legislativo, economico e culturale del territorio in cui opera.

Per conoscere la normativa locale in campi quali: sicurezza sul lavoro, ambiente, responsabilità dei dirigenti, prevenzioni incendi ed infortuni, richieste di risarcimento da parte di terzi è necessario ricorrere all’ausilio di una figura professionale come il risk manager internazionale che sia in grado di fornire una guida per trovare le soluzioni più adatte per rispondere alle singole esigenze dell’impresa all’estero.

Molto spesso le aziende si trovano impreparate di fronte ad eventi incerti e imprevisti che possono bloccare la produzione, interrompere il funzionamento regolare della catena di distribuzione ed esporre l’azienda a danni materiali, finanziari e d’immagine.

Non solo danni diretti

Per la sopravvivenza di un’azienda delocalizzata in un paese straniero, la copertura “danni indiretti”, è fondamentale: sia per garantire la continuità dell’esercizio aziendale; ma anche per salvaguardare la reputazione, propria e della casa madre, di fronte a fornitori e clienti.

La visita tecnica in loco

Prendere visione dei rischi dal vivo, ispezionare il sito produttivo, redigere un professionale reportage fotografico è il primo passo indispensabile per valutare concretamente insieme all’impresa le migliori strategie da adottare per la gestione del rischio.

Un sopralluogo professionale, supportato da materiale illustrativo commentato, consente di raggiungere subito un risultato tangibile: l’immediata individuazione delle aree esposte a pericolo e la loro successiva eliminazione, anche attraverso la soluzione assicurativa.

Potrebbero interessarti